Economia/ Sembra che i clienti della Carim non siano contenti... Chissà perchè?

Il passante che si fosse trovato oggi pomeriggio a transitare in piazza Ferrari verso le tre avrebbe potuto assistere ad un curioso spettacolo. Sui massicci portoni della Carim campeggiavano, candidi, alcuni manifesti che avvertivano la clientela che la Banca sarebbe rimasta chiusa per "assemblea sindacale". Fin qui niente di particolare. Il curioso sta nel fatto che, nell'arco di pochi minuti, diversi personaggi si sono avvicinati inveendo furiosamente contro la Banca, specialmente dopo aver letto i foglietti bianchi di cui sopra. Il curioso passante, con un po' di attenzione, si sarebbe accorto che quei signori avevano tutti in mano una busta con l'estratto conto della Banca.

Con ancora un pizzico di attenzione si sarebbe accorto poi che questo estratto conto era la causa degli improperi. Infatti, a giudicare dagli epiteti rivolti all'Istituto e ad i suoi reggenti, il contenuto non doveva essere tanto simpatico... diciamo, per farla breve, che spese, commissioni ed i soliti balzelli che sempre più spesso corredano gli estratti conto, non sembravano nel caso specifico aver incontrato il favore del pubblico, anzi! Diciamo che, il più gentile dei (presumibili) clienti, più o meno diceva: "Banca di m...., bisogna chiudere il conto". E vi assicuriamo che si trattava del più gentile. Gli altri erano molto peggio... A occhio e croce se domani, come probabile, passata l'"assemblea" queste persone dovessero tornare, i passanti potranno assistere ad un discreto spettacolo di arte varia... (nella foto, uno degli amministratori dell'Istituto bancario riminese).

W.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net