Televisione&Politica/ Quando uno dice di fare il giornalista e invece...

"Buonasera, benvenuti a Matrix. Pensate che oggi è stato il giorno più buio degli ultimi quattrocento anni, una strana coincidenza astrale fra il solstizio d'inverno e un'eclissi di luna. A portare un po' di luce qui nello studio di Matrix, una persona che è capace di attirare la luce dei riflettori, e non solo quelli televisivi, lo ringrazio...".

Sentendo e leggendo queste parole, credevamo di essere tornati indietro di mezzo secolo, precisamente al glorioso Presidente Mao Tse Thung, "Luce dei popoli e Guida delle genti", ecc. ecc.. O più indietro ancora, al Generalissimo Stalin, anche lui "Luce del Popolo Sovietico e Fiaccola del Proletariato Mondiale", ecc ecc.. Per non parlare del Ventennio in cui il Duce "Dava la luce"! Niente di più sbagliato! Il conduttore televisivo (ovviamente Mediaset) si riferiva a Berlusconi. Credevamo di aver visto e sentito il peggio, ma ci eravamo sbagliati. Resta ancora parecchia strada da fare...

h.c.t.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net