Anche con l'immondizia, i riminesi riescono a farsi del male

Con le ultime notizie apparse sul giornale con la raccolta differenziata, finalmente sappiamo che i nostri Comuni hanno trovato un'occupazione per le molte migliaia di psicopatici che infestano le nostre strade che, ultimamente con la crisi, erano un po' a corto di occasioni per farsi valere. D'ora in poi potranno utilmente piazzarsi a fianco dei bidoni dell'immondizia (anzi, ci giunge notizia che nella zona "Villaggio Primo Maggio" una donna ha già cominciato...), per verificare il corretto conferimento da parte dei vicini.

Conoscendo il "buon carattere" dei romagnoli in generale, e dei riminesi in particolare, ovviamente, vero o non vero, è assolutamente certo che nei prossimi mesi gli uffici di Hera e comunali saranno intasati di migliaia di segnalazioni (in linea di massima anonime...), a carico di vicini antipatici. Questo, aggiunto alla nuova abitudine di denunciare a distanza di giorni e settimane presunte mancate emissioni di scontrini fiscali da parte di commercianti (abitudine che si sta diffondendo, da quel che sappiamo, anche in altre città) renderà sempre più piacevoli le giornate dei riminesi, in un momento in cui l'economia langue e le cose non vanno molto bene.

Insieme ormai alla spasmodica ricerca del "6" al Superenalotto, non dovremo più preoccuparci di lavorare, ma dedicarci a quella che è la professione a noi più congeniale: farci male da soli.

T.V.B.

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net