logo e-dicol@
Premio formazione 2000Anteprima Magazine Business newsletter economica dedicata agli operatori del settore industriale, terziario e agricolo che sviluppano i loro affari anche all'estero.
Vincitore del premio formazione 2000 Regione Lombardia, AFG - IFG
Anteprima  Magazine Business
Anteprima Magazine Business
n° 2/01

mailAnteprima

sommario

bandi
Studio contro le mine

bandi
Rilevare gli Ogm

bandi
"Earth explorer"

bandi
Bando per la ricerca sul morbo della mucca pazza

bandi
Proposte per le Pmi innovative

finanziamenti
La Bei per le Pmi dei Paesi candidati

finanziamenti all'innovazione
In Norvegia fanno cosi'

finanziamenti all'innovazione
E in Belgio invece, le Pmi…

conferenze
In Turchia, sull'inquinamento transfrontaliero

congressi
Carboidrati europei a Lisbona

congressi
Innovazioni per una societa' elettronica a Berlino

seminari
Il cambiamento tecnologico e le Pmi

Indice dei numeri pubblicati | Torna ad E-dicol@ |

Finanziamenti all'innovazione

E in Belgio invece, le Pmi…

Il sistema di finanziamento all'innovazione nelle Pmi belghe e' costruito attorno alle autonomie ed e' aperto all'internazionalizzazione

Come tutti sanno, il Belgio e' un territorio nel quale convivono fiamminghi e valloni. Questa divisione di base ha aggregato tutto il Paese attorno all'idea che, in rispetto delle diversita', si potessero creare delle autonomie in grado di far crescere tutta la nazione nel suo complesso. Per questo non deve sorprendere che, in materia di innovazione, il governo centrale abbia un ruolo molto contenuto, demandando il tutto alle autonomie.
Per quello che riguarda la ricerca e lo sviluppo, la comunita' fiamminga e' il maggior attore in termini di sovvenzioni con il 40% dei fondi disponibili.
Il governo fiammingo ha presentato tre azioni mirate a rafforzare la sua attivita' di promozione dell'innovazione: sostegno alle reti collaborative, interfaccia fra le Universita' e le industrie e sussidi per la ricerca e sviluppo nelle imprese. La prima prevede lo sviluppo delle reti collaborative d'innovazione. Cio' comporta un significativo passaggio dal finanziamento di strutture a quello di progetti e risultati. La regione fiamminga si prepara inoltre a ridurre la quantita' di programmi accessibili alle Pmi, dato che e' stata bassa l'adesione alle numerose iniziative disponibili in passato. In sostituzione e' stato creato un bilancio di 20 milioni di euro per due programmi: studi sull'innovazione nelle Pmi e progetti innovativi nelle Pmi, per i quali e' stato indetto un bando nel marzo 2001. Tutto il progetto e' gestito dal Consiglio fiammingo per le politiche scientifiche che ha anche sottolineato come "non sia importante sapere se le imprese avvantaggiate siano fiamminghe o internazionali, ma se i singoli progetti e la loro commercializzazione avranno un impatto positivo sull'economia locale delle Fiandre".
Anche il governo vallone ha istituito uno sportello unico per il sostegno finanziario alle imprese. E' stato anche promotore del varo di cinque "cluster tecnologici", realizzati anch'essi tramite un invito a presentare proposte. In materia di modifiche legislative, il governo vallone ha emanato a febbraio un decreto regionale per istituire una sovvenzione alla fase di preattivita'. L'idea si basa sull'ipotesi che le agevolazioni a inventori e a portatori di idee innovative dovrebbero condurre alla creazione di un'azienda privata. Il governo ha approvato anche il contratto di gestione di un parco scientifico, unitamente a una sovvenzione aggiuntiva di 1,86 milioni di euro.

Dati Anteprima.net