Riceviamo&Pubblichiamo/ M5S Rimini: "Aperto un fascicolo in procura sul PM10"

Apprendiamo da notizie di stampa che la  procura di Rimini avrebbe aperto un fascicolo a seguito dell'esposto presentato dall'Associazione Grilli Pensanti nel dicembre 2010, in merito all'inquinamento da polveri sottili PM10.

Premesso che non vi debba mai essere compiacimento in occasioni simili, attendiamo fiduciosi il seguito dell'opera dei magistrati, della Polizia Giudiziaria e dei loro collaboratori. Riteniamo che la relazione consegnata alla procura descriva il contesto scientifico e giuridico in modo robusto, per potere arrivare ad un rinvio a giudizio delle parti responsabili, individuate da altre procure d'Italia in Sindaco, Presidente della Provincia e Presidente della Regione.

Ricordiamo che l'unico procedimento arrivato a sentenza di primo grado – quello di Firenze - si è concluso con un'assoluzione. Fra le motivazioni, chiarito l'obbligo di risultato per gli amministratori di rispettare i termini di legge (non possono limitarsi ad interventi generici, devono fare rispettare i limiti) il fatto che al tempo non fosse possibile stabilire con certezza se le polveri fossero di origine naturale oppure antropica.

Ebbene, dai dati presenti nell'esposto, è già possibile trarre con buon margine di certezza la conclusione che nel comune di Rimini il maggiore responsabile delle emissioni di polveri PM 10 sia il traffico stradale ed dell'autostrada A14. Inoltre, le università di Bari e del Salento mettono ora disposizione, per la prima volta nel mondo, un sistema per distinguere con precisione fra le polveri di origine naturale e quelle di provenienza antropica, come le polveri degli scarichi di automobili e TIR, fornendo ai magistrati un potente strumento per stabilire con precisione le responsabilità penali.

Ufficio stampa

Movimento 5 Stelle

Rimini

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net