Riceviamo&Pubblichiamo/ Mondiali nuoto master, aiuto per l'economia

Un Mondiale Master da primato economico. La 14esima edizione dei mondiali master di nuoto, pallanuoto, tuffi, nuoto sincronizzato e nuoto di fondo che prenderà il via domani fino al 17 giugno, rappresenta l’evento sportivo con il più alto numero di partecipanti organizzato dalla Federazione mondiale di nuoto (FINA) e dalla Federazione Italiana Nuoto. Quasi 15000 atleti provenienti da circa 80 paesi di tutto il mondo si sfideranno nei titoli mondiali per varie fasce d’età. Numeri straordinari che si inseriscono in un contesto di grave emergenza per la regione Emila Romagna, colpita gravemente dal sisma dei giorni scorsi. Riccione sta per accogliere un vero e proprio esercito di persone che testimoniano la voglia di andare avanti dello sport nonostante le difficoltà, e fungono da volano per un rilancio economico che riguarda il segmento turistico e commerciale della riviera romagnola.


Tra molte difficoltà e problemi aumentati dalle notizie circa le numerose cancellazioni di prenotazione di alberghi e strutture ricettive, il Comitato Organizzatore è riuscito a dissuadere i propositi di disdetta da parte di molte squadre iscritte tra cui quelle giaponese, canadese e molte altre, che sono state rassicurate riguardo la “non pericolosità” dell'evento e la sicurezza della location che ospita i campionati. In tal senso il Mondiale Master si inserisce nel drammatico contesto socioeconomico come un'opportunità: infatti tracciando un valore economico del campionato stesso, si prevede che l'evento possa generare un indotto intorno ai quaranta milioni di euro. Tale risultato è la sommatoria dei fattori legati alle oltre 25000 persone (atleti più accompagnatori) che soggiorneranno per una media di 10 giorni a Riccione e nelle località limitrofe. Tutto questo senza contare chi proseguirà le visite e continuerà a soggiornare nella riviera contribuendo altresì al rilancio economico anche nei mesi successivi.

ULTIM’ORA: LE CIFRE UFFICIALI DEL COMITATO ORGANIZZATORE. Il Comitato organizzatore ha comunicato che la quattordicesima edizione della rassegna iridata di nuoto, fondo, pallanuoto, tuffi e nuoto sincronizzato, al via il 3 giugno fino al 17 giugno, alla chiusura delle iscrizioni ha registrato numeri da record: 15000 iscritti, di cui quasi 9700 nel nuoto, oltre 100 squadre di pallanuoto (1400 pallanuotisti), circa 2300 atleti nel nuoto in acque libere. Dal 3 giugno sono attese oltre 25000 presenze tra atleti, accompagnatori e tecnici, con un impiego di oltre 300 volontari e mille persone addette all'organizzazione, alla sicurezza e alla gestione dell'evento. Basti pensare che nella scorsa edizione a Goteborg 2010 i nuotatori erano 5700 per un totale di circa 7000 persone.

 

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net