Riceviamo&Pubblichiamo/ "Ancora dubbiosi sull'inadeguatezza della classe politica?"

I giornali si riempiono di parole inutili, di pettegolezzi, di prostitute e di congetture su chi vorrà fare il sindaco mentre il paese reale sta sprofondando verso quello che sembra essere il punto di non ritorno, con un debito nazionale impossibile da arrestare ed a livello locale amministrazioni il cui unico scopo è quello di rappresentare esclusivamente gli interessi di pochi imprenditori e cooperative amiche.

L'intera classe politica, a destra come a sinistra, è realmente poco interessata a risolvere le problematiche reali dei cittadini, essendo diventata una casta autoreferenziale che usa strumentalmente la propria posizione di potere.

In questo clima di scollamento tra cittadini ed istituzioni dilaga il generale disinteresse politico e hanno strada più facile le opere speculative, il malaffare, le ruberie.

Gli enti locali, le scuole, la sanità, la cultura, i trasporti sono alle prese con tagli feroci che inducono alla svendita dei beni comuni a privati affaristi (spesso poi sponsor delle campagne elettorali), generando ulteriore disoccupazione e precarietà oltre quella già creata dalla crisi del modello di sviluppo.

E' necessaria quindi una presa di coscienza e di posizione chiara: o la cittadinanza si riavvicina alla politica per controllarla e si propone per amministrarla in modo partecipativo o il cambio di rotta auspicato non avverrà.

Per difendersi costruttivamente è necessaria, oltre la continua informazione e formazione dei cittadini, la proposizione, tramite liste civiche, di un nuovo modo partecipativo di fare politica. Il MoVimento 5 stelle si propone proprio questo: di proporre corrette e sostenibili pratiche di amministrazione su stimolo dei cittadini tutti e non solo più tramite l'imbuto della rappresentanza.

Il M5S vuole il rovesciamento della piramide del potere politico, la centralità del cittadino in OGNI scelta che lo riguardi, la separazione tra capitalismo e rappresentanza democratica, gestione partecipata dell'urbanistica, del territorio e dell'ambiente, referendum spontanei e propositivi senza quorum a livello comunale, regionale, statale. In altri termini, il M5S vuole l'ingresso del cittadino nella politica attiva, evento mai successo fino ad ora. Noi sappiamo già da tempo che molti cittadini condividono i nostri principi ed il sondaggio che è stato realizzato a Riccione lo dimostra a chi ha ancora dei dubbi. I cittadini ritengono inadeguata l'attuale politica dei partiti siano essi di maggioranza che di minoranza, e ciò spiega la frequente nascita di comitati cittadini che non accettano di subire le scelte amministrative che piovono dall'alto senza alcun beneficio per la comunità.

A Riccione in particolare segnaliamo l'attività dei seguenti comitati di cittadini e piccoli commercianti che insieme stanno organizzando uno spettacolo di informazione e satira dal titolo "Fatti e Misfatti di Riccione" al quale parteciperà Davide Fabbri e Roberto Mercadini (maggiori dettagli sulla relativa pagina Facebook). Aderiscono all'iniziativa:

COMITATO DEL PARCO DEL TIRSO
COMITATO D'AREA SAN LORENZO
COMITATO RICCIONE PAESE
COMITATO PROMO ALBA
COMITATO ABISSINIA
COMITATO COLLE DEI PINI


Lista Civica
Rimini 5 Stelle

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net