Cultura/ Il "Chorus Marignanensis" a Montegridolfo

Trenta voci per trenta signore, tutte e trenta rigorosamente marignanesi doc. E' questa la peculiarità e l'elemento vincente del Chorus Marignanensis. Hanno dai trenta ai 65 anni (…), durante la giornata si occupano delle attività più svariate: oltre che mamme e mogli, alcune di loro anche nonne, sono insegnanti, casalinghe, impiegate, pensionate… diversissime per molti aspetti ma accomunate da una grande passione: il canto. Una passione che, nata ormai sette anni fa, si rinnova ogni mercoledì sera (?), quando, le signore, si incontrano per le prove del coro; passione che si è conquistata il plauso ed il sostegno da parte dell'amministrazione di San Giovanni che le ospita e da cui traggono il loro nome: "Il Chorus è l'esemopio vivente di come la cultura prenda vita e possa diventare elemento forte di socializzazione e scambio fra persone anche molto diverse per età e occupazione - chiosa il vicesindaco e assessore alla cultura Claudia Montanari - "che poi, a mio avviso, è la miglior sintesi cui ogni iniziativa culturale possa alla fine mirare. Fra l'altro, le nostre coriste con la costanza, il lavoro e i successi raggiunti insieme per tanti anni, gettano nell'ombra il mito dell'eterna insanabile competizione fra noi signore".

Versatili nell'abbracciare un repertorio ampio e variegato, con la direzione del maestro don Leonardo Gabellini, le coriste marignanesi non hanno faticato a conquistarsi, infatti, un posto da protagoniste nell'ambito del panorama corale locale ed internazionale. Tra le loro performance: lo spettacolo di musica e poesia "Quando il cuore canta", in collaborazione con la poetessa Silvia Bernardi, presentato al teatro Massari di San Giovanni nell'autunno 2003; la rassegna "Vocinfesta" in collaborazione con la Provincia di Rimini, nel febbraio 2006. Nel 2004 il coro partecipa alla rassegna "Incanto Corale", organizzata presso il tetatro Novelli di Rimini. Si esibisce, inoltre, in occasione della quarta rassegna corale organizzata da "La Corale Don Lorenzo Pelosi" di San Mauro Pascoli; e ancora, nel giugno 2005, partecipa alla più grande rassegna corale internazionale organizzata in Italia, l'International Choir Festival Alta Punteria. Rgogliose e originali anche nella scelta, divenuta ormai una prerogativa, di affiancare alle proprie esibizioni, voci soliste di grande fama, ospitando soprani come Maria Parazzini, Olga Salati, Simona Baldolini

Impedibile dunque l'appuntamento di domani 26 maggio alle 21.15 che vedrà le coriste marignanesi esibirsi affiancate dal soprano giapponese Reiko Higa in una suggestiva interpretazione dello Stabat Mater di Giovan Battista Pergolesi presso il santuario di Trebbio di Montegridolfo.

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net