Sagre/ Torna l'Antica Fiera di Santa Lucia a San giovanni in M.

La Fiera di Santa Lucia si rinnova nel segno della Tradizione. E lo fa partendo dal nome che torna, come un tempo, "Antica Fiera di Santa Lucia".

"L' Antica Fiera di Santa Lucia ha una tradizione millenaria che affonda le sue radici nella nascita stessa di San Giovanni in Marignano - spiega Claudia Montanari, vicesindaco e assessore alla Cultura - Nasce come occasione di scambio di generi alimentari e animali e, pian piano, diventa la principale fiera dell'anno agricolo. Attorno a questa, iniziano poi gli spettacoli degli artisti di strada. Da quest'anno cerchiamo di recuperare questa antica tradizione dando importanza al mercato artigianale, ai prodotti tipici, al cibo e agli spettacoli in strada e nei luoghi al chiuso. Oltre ai due momenti forti della manifestazione: l'apertura ufficiale di Palazzo Corbucci di sabato 13 e l'inaugurazione dell'immobile ex macello che sarà destinato a Centro giovani e Centro studi naturalistici". "Un programma importante - conclude Montanari - che non sarebbe stato possibile senza la fattiva collaborazione delle associazioni culturali e di volontariato di San Giovanni, alle quali va il ringraziamento di tutta l'Amministrazione".

Il programma inizia sabato 13 con la santa messa solenne alle ore 10.30 in Santa Lucia, presieduta dal vescovo della Diocesi di Rimini Francesco Lambiasi e con la partecipazione del Chorus Marignanensis. Subito dopo, alle 11,30, l'apertura ufficiale di Palazzo Corbucci (recentemente donato da privati all'Amministrazione Comunale). Nel pomeriggio, alle 15, l'inaugurazione dell'immobile ex Macello. Oltre a questi due edifici, che potranno essere visitati dal pubblico durante la Fiera, ci sarà la possibilità di visitare i luoghi più significativi del borgo: la chiesa di santa Lucia; il teatro Massari e la sala mostre di via Veneto all'interno dell'Osteria da Piligren.

Spettacoli e mostre sono tutti ad ingresso libero. Si va dalla rappresentazione del Gruppo Corte Malatestiana e Mangiafuoco di Gradara (in piazza Silvagni domenica alle 17), al Presepe Vivente del Teatro dei Sogni in collaborazione con l'associazione Molpè (Palazzo Corbucci, sabato e domenica dalle 16 alle 19). Dallo spettacolo "I Viaggi di Sinbad il Marinaio" dei Fratelli di Taglia (teatro Massari sabato 13 alle 21), alla esibizione di danza "Aspettando il Natale, Ballate con Noi!" dello Studio Danza Il Castello (piazza Silvagni, sabato e domenica dalle 16). Tra le mostre: "Visioni" di Erika Calesini all'ex Macello (con animazione del Teatro dei Cinquequattrini) e "Vent'anni dopo" di Carlo Ambrogio Garavaglia (7 dicembre / 7 gennaio alla sala mostre di via Veneto).

Poi, come detto, oltre al tradizionale mercato, in piazza Silvagni e in via XX Settembre si darà spazio ai mercatini di natale, all'artigianato artistico, alle bancarelle colme di leccornie e specialità alimentari locali.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net