Conferenze/ San Giovanni in M. - Appuntamento coi rischi dell'alcolismo

Cambia il modo di bere di giovani e meno giovani; si aprono nuovi problemi nell'individuare comportamenti a rischio alcolismo. E' questo il tema della conferenza "Nuovi Stili - Nuovi Problemi" che il dottor Giovanni Greco, medico del Sert di Ravenna e vicepresidente della Società italiana di alcologia, terrà domani nella sala del Consiglio comunale del Granaio alle 21. Un appuntamento aperto a tutti, che fa seguito ai due precedentemente organizzati dall'Acat (Associazione club alcolisti in trattamento) a Cattolica e Morciano.

"Non è una conferenza per alcoldipendenti - conferma Franca Schiavoni, presidente dell'Acat provinciale di Rimini - Si tratta, invece, di un appuntamento aperto a tutti quelli che vogliono capire come sta cambiando il modo di "esagerare" con alcolici e superalcolici. Oggi non esiste più la figura classica del barbone ubriaco sotto un ponte. A lasciarsi andare col bere sono spesso uomini di successo e studenti. La sbronza si concentra nei fine settimana (con le conseguenze che tutti vediamo sulle strade), e sembra non preoccupare le famiglie che non si rendono conto del problema. Invece, questi atteggiamenti portano a una dipendenza dall'alcol destinata a peggiorare nel tempo".

L'Acat della provincia di Rimini raccoglie una cinquantina di persone che si riuniscono in gruppi di autoaiuto a Santarcangelo, Rimini e Riccione. In Italia, l'associazione esiste dagli anni '60 e nella nostra provincia dal 1979. Segue le teorie del noto psichiatra croato Vladimir Hudolin scomparso nel 1996. Hudolin, docente all'Università di Zagabria e per lungo tempo consulente dell'Organizzazione mondiale della Sanità, dedicò gran parte della sua attività allo studio dei problemi legati all'uso dell'alcol e d'altre droghe.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net