Basket C1/ Tender Riccione chiamata alla vittoria

"Poche storie: sabato dobbiamo vincere". Non usa giri di parole Stefano Barosi per definire l'incontro casalingo del 10 novembre (ore 18,30 al Flaminio di Rimini), contro il Massa, ultimo in classifica. "Non è che mi aspetti una partita facile - spiega il dirigente biancazzurro - I nostri avversari proprio domenica scorsa hanno vinto la loro prima partita, dunque saranno belli carichi. Ma noi veniamo da tre sconfitte e abbiamo il dovere, di fronte al nostro pubblico, di imporci. Anche per non cadere in quello stato di prostrazione psicologica che potrebbe sopraggiungere dopo una sconfitta con l'ultima della classe. Ricordiamoci che il nostro obiettivo è arrivare belle prime otto in modo da evitare i play-out. Per riuscirci dobbiamo riprendere a vincere". Barosi chiude il discorso sulle tre sconfitte consecutive patite dalla squadra. "Solo quella con Imola è stata frutto di un momento di scoramento dovuto alla batosta presa la domenica precedente a Fabriano quando, sopra di 20 punti, non siamo riusciti a chiudere il match. Contro il Castello, invece, non c'era niente da fare: quella è una squadra da serie superiore, solo il Recanati potrà opporsi nel corso del campionato". Per Barosi, la chiave della partita sarà nella prestazione di Enrico Maria Paci. "La nostra ala soffre per il mal di schiena ed è in un momento non positivo. Ma se si riprende, è in grado di garantire quei punti che ci possono tenere in partita contro tutte le squadre del girone".

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net