Pattinaggio/ Davide De Gregorio argento ai mondiali

E' tornato ieri alle 2 di mattina dall'Australia dopo un "fantozziano" viaggio di ritorno tra aerei persi e voli cancellati ma con una medaglia d'argento al collo. Davide De Gregorio è, tutto sommato, soddisfatto ed il prezioso piazzamento lo aiuta a smaltire stanchezza e fusi orari. Al suo primo mondiale da juniores nella specialità Coppie Artistico (la sua dama è Lucia Squadrani dello Sport Life di Rimini), l'atleta del Pattinaggio Riccione e della Polisportiva Comunale ha dunque colto una medaglia di prestigio.

"In effetti, sono soddisfatto. - afferma Davide - Eravamo partiti, Lucia ed io, per conquistare una medaglia e ci siamo riusciti. Col senno di poi, potrei dire che avremmo anche potuto pattinare meglio, soprattutto nel programma lungo. Ma sono tutte considerazioni del dopo gara. La verità è che esordire ad un mondiale è duro, soprattutto dal punto di vista emotivo. E le cose che abbiamo sbagliato le abbiamo sbagliate per l'emozione, non per altro". I due riminesi, che erano secondi già dopo il programma corto, sono stati preceduti in classifica dai veneti Lanzanova - Binotto, una coppia con una maggiore esperienza nelle manifestazioni di livello mondiale. Adesso per Davide arriva un periodo di meritato riposo, ma non per molto tempo

"A gennaio passo nella categoria senior - dice - e, nel mese di marzo, sono atteso alle qualificazioni per i campionati italiani assoluti di luglio. Contro i 'grandi' ci sarà da fare qualche anno di gavetta". Intanto De Gregorio è tornato a casa con una bella esperienza sportiva in saccoccia. "Un'esperienza indimenticabile - conclude - Bellissimo poter vivere a contatto con tutti gli altri atleti, italiani e non, nello stesso ambiente. E' stata un'occasione per fare nuove conoscenze e stringere nuove amicizie".

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net