Letteratura & Sport/ A Riccione, si racconta un pezzo della storia del Barcellona Calcio

Giovedì 5 Agosto ore 21.15 - Villa Mussolini - Riccione. Incontro con Emilio Marrese. Redattore del quotidiano Repubblica dal 1990, nel 2006 è passato al «Venerdì» dove si è occupato di attualità (italiana ed estera), costume e spettacolo con inchieste, reportage e interviste. Attualmente è vicedirettore delle pagine sportive di Repubblica. E' stato inviato alle ultime tre Olimpiadi e, nel calcio, agli ultimi tre Mondiali, a tre Europei e ad una Coppa d'Africa. Ha seguito anche l'America's cup di vela e la Formula Uno. Autore del libro "Rosa di fuoco" Romanzo di sangue, pallone e piroscafi. Edizioni Pendragon. Ne parlano con l'autore Walter Fuochi, Eraldo Pecci e Alberto Zaccheroni

Quando nel 1936 in Spagna si iniziò a combattere la guerra civile, la squadra di calcio del Barcellona era già uno dei club più importanti d'Europa. In quel clima di incertezza per il futuro, e con lo spettro di poter essere richiamati sotto le armi, i giocatori partirono per una tournèe calcistica in Messico lasciando Barcellona (che allora veniva chiamata Rosa di fuoco). La tournèe cambiò le vite di quei giovani per sempre: alcuni rimasero in America, altri in Francia, altri tornarono nella loro città, ma appesero al chiodo le loro scarpe, per riprenderle solo cinque anni dopo. Il libro intreccia la storia di quegli anni con i giorni nostri, dove una coppia di giovani è alla ricerca delle proprie origini, che si collocano proprio all'inizio di quell'avventura. Una vicenda realmente accaduta, dove la storia del calcio e quella del XX secolo si intrecciano in un libro appassionante che si tinge anche di note noir e racconta uno dei momenti meno noti e più interessanti del club calcistico con più tifosi al mondo.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net