La legge del contrappasso

Con la notizia odierna della chiusura dell’Alfa Lum di San Marino, il Ministro Tremonti può aggiungere una nuova “tacca” al numero dei successi riportati nella ormai triennale guerra contro la piccola repubblica di San Marino. I tanto odiati “titani” in questi anni sono stati, come era stato loro promesso, veramente azzerati dal Ministro delle Finanze italiano che da loro ex consulente, si è trasformato in implacabile e risolutissimo nemico.
 
 L’unica cosa che stona in questo panorama, è che gli effetti della catastrofe che sta investendo i vicini della piccola repubblica, ricadono, in gran parte, sul territorio riminese e colpiscono in modo durissimo un’economia già in ginocchio per molti e svariati motivi. L’ironia della sorte fa poi sì che le ricadute colpiscano tanto i “cattivi” (gli ormai mitici evasori), sia i buoni (cioè coloro che con l’evasione c’entrano poco o niente). Parafrasando al contrario il Vangelo, si può dire che il nostro super ministro fa, come il buon Dio, piovere sui giusti e sugli ingiusti.

Un’altra curiosa coincidenza, che fa ricordare la dantesca legge del contrappasso, è che mentre San Marino sta rapidamente chiudendo i battenti, una crisi non meno grave sta abbattendosi sull’Italia, che, (nonostante l’apparente miglioramento degli ultimi due giorni) è sempre più vicina al default. Chissà se questa curiosa coincidenza possa far in qualche modo sorridere gli abitanti del vicino staterello...
w
 

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net