Crisi Mondiale/ I Mercati ci stanno prendendo a sberle. E qui si fa finta di niente

Mentre i partiti italiani continuano a scambiarsi dei segnali anzi, come dicevamo qualche giorno fa, dei “segnalini”, il vulcano sotto cui siamo seduti sta esplodendo. Infatti dai mercati mondiali anziché mandarci dei “segnalini “ ci recapitano degli “sberloni” da far paura. Ieri la borsa di Milano ha vissuto una giornata a dir poco inquietante con i principali titoli bancari del nostro paese finiti sott'acqua per i motivi che ormai tutti ben sanno, salvo far finta di non vedere o non capire.

Il problema è che potremo ancora continuare così per pochi giorni, poi gli occhi ce li faranno aprire definitivamente con le cattive maniere. Non è un caso che, sempre ieri, il Comune di Milano, pochi giorni dopo gli avvisi delle agenzie di rating, ha scoperto di avere un disavanzo prevedibile di 186 milioni di euro, quando appena due mesi fa la giunta aveva dichiarato  un “attivo” previsto di 48 milioni. E' chiaro che in questa operazione di verità ha influito il cambio della giunta. Infatti è più facile ammettere le cose per i nuovi arrivati che per gli uscenti.

Purtuttavia bisogna ammettere che, guardati con criteri corretti, gli stessi risultati di Milano si avranno anche nelle altre città sotto osservazione. Ci vorrà solo un po' più di tempo. Ovviamente c'è da rabbrividire solo a pensare all'eventualità che vengano  esaminati anche i dati di bilancio del nostro paesello sull'Adriatico ma, per fortuna, Rimini (per ora) non è tra le città sotto osservazione...

eb.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net