Elezioni/ Berlusconi le spara sempre più grosse. E la Lega, patetica, acconsente

Ieri sera, Berlusconi, nello sparare gli ultimi colpi di una campagna elettorale che passerà alla storia (quella brutta...) del nostro Paese, ha promesso che, a Napoli, bloccherà la demolizione dei fabbricati abusivi. Musica per le orecchie di tantissimi, se è vero che i "suoi" giornali calcolano l'impatto positivo, in termini di voti, di questa promessa arrivata "in extremis" tra i cinquanta/centomila, ovviamente nell'area partenopea. Sufficienti comunque anche nel caso minore, per la vittoria alle comunali di Napoli.

Patetica, come al solito, la reazione della Lega, che, per bocca di Calderoli dice : "...prima doveva parlare con noi..." (sic!). Eppure anche questa notizia e questa promessa che tanto scandalo hanno suscitato nel resto d'Italia, ci dicono che, in fondo in fondo, l'uomo è invecchiato. Fino a un anno fa, altro che bloccare la demolizione degli immobili abusivi! Come minimo avrebbe promesso la depenalizzazione dello scippo, del taccheggio e dell'estorsione, ottenendo così qualche mezzo milione di voti...e non solo a Napoli...

Cosa volete che siano i miseri cinquantamila suffragi ottenibili con queste ultime promesse di sanatoria dell'abusivismo edilizio. E' triste dirlo, ma veramente il tempo passa per tutti.

w.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net