Elezioni milanesi/ Se Rimini piange, Milano non ride...

Una volta, quando ancora si studiava, veniva usata l'espressione: "Se Sparta piange, Messene non ride". Il detto stava a significare, in poche parole, che se anche a qualcuno va male, anche ad altri può andar così o anche peggio. Ci è venuto in mente questo proverbio assistendo alle ultime pietose contorsioni del sindaco di Milano Letizia Moratti riguardo all'ormai noto "caso Lassini". Se a Rimini abbiamo a che fare con candidati a dir poco modesti, a Milano la vicenda di questo candidato consigliere, che ha tappezzato la città di manifesti anti-magistrati suscitando la reazione del capo dello Stato con quello che ne è poi conseguito, ha dell'incredibile.

Infatti la candidata sindaco Letizia Moratti ha dichiarato l'altro ieri: "O Lassini o me!". Lassini, per parte sua, in un primo tempo, ha annunciato il proprio ritiro dalla lista di Centrodestra (cosa peraltro impossibile...). Oggi lo stesso Lassini dichiara di aver ricevuto la solidarietà di Berlusconi (ed è vero...), nonchè (ed è vero anche questo) l'apprezzamento di tutto "il popolo del Centrodestra". Lo dimostra l'aperto sostegno del "Giornale", della famiglia Berlusconi, diretto da Sallusti. Quindi niente ritiro della candidatura. Ma la Moratti continua a sostenere di "avere in mano" le dimissioni in bianco del Lassini (!!!???).

Il tutto fa un insieme tra il deprimente e il masochistico. E' chiaro come andrà a finire questa pietosa vicenda: Lassini sarà eletto a furor di popolo perchè non c'è dubbio che, bene o male, lui e non la Moratti, rappresenti il vero sentire dell'elettorato visceralmente berlusconiano. La Moratti, per parte sua, dovrà far finta di credere alle dimissioni di Lassini dopo le elezioni. Infine Berlusconi avrà ottenuto il risultato di spostare ancora una volta l'attenzione di Milano e del Paese su una vicenda da avanspettacolo piuttosto che sulla situazione drammatica in cui versa l'Italia.

Dobbiamo dire che per la "capitale morale dell'Italia" (come veniva chiamata una volta Milano), non c'è male davvero. Quasi quasi tornano a crescere nella nostra considerazione i pur modesti contendenti del nostro piccolo paesello posto sulle rive dell'Adriatico!

w.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net