Economia/ Bulgari ai francesi, euforia in borsa

Oggi la Borsa italiana ha festeggiato con un + 60% la notizia del passaggio del gruppo Bulgari ai francesi. Con questo, praticamente si completa il trasferimento ai cugini d'oltralpe, di tutti i pezzi pregiati di quel che un tempo era il "Made in Italy". In " Italy" ormai sono rimasti purtroppo solo i gruppi in crisi. Il resto è partito. In fondo non sarebbe nemmeno un male gravissimo, se ancora si avesse la forza di ripartire, lasciando da parte dei miti ormai polverosi e che da anni si ripetono sempre uguali. Purtroppo resta il fatto che oggi, nella moda, molto più della creatività ,conta la pubblicità: i consumatori preferiscono comunque prodotti griffati anche se di qualità perlomeno dubbia, a prodotti di minor marchio ma di maggior qualità, se non sostenuti da forti budget pubblicitari. Resta una notizia comunque, quella di Bulgari, che ancora una volta, lascia l'amaro in bocca.

m.c.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net