Economia/ Dopo San Marino, spezzeremo le reni alla Serbia! E poi alla Svizzera!!!

Sulla stampa del 20 ottobre è apparsa la dichiarazione (pare in un convegno - uno dei tanti, inutili, che si svolgono su e giù per l'Italia), in cui un altissimo funzionario del ministero delle Finanze ha dichiarato: "San Marino è circondata". Non ha concluso (ma è implicito) "aspettiamo che esca con le mani alzate". Quindi la guerra contro la Repubblica delle tre Rocche è stata vinta dall'Esercito del Tre-Monti. Un amico sammarinese ci diceva (tutto sommato divertito), che gli "sconfinamenti" di polizia, carabinieri, finanza, vigili urbani (italiani) avvengono ormai ogni giorno e palesemente, e non vengono nemmeno più segnalati, nè tantomeno "protestati" dal Governo (?) sammarinese. Quindi bandiera bianca.

Piace questo clima bellicista che sta finalmente ridando novello vigore all'italica stirpe. Ma la vera notizia è che, finita la guerra con San Marino, si pensa già al prossimo obiettivo: la Serbia. Là si sono trasferite diverse imprese italiane (vedi Omsa) che bisogna far tornare all'ovile perchè possano essere opportunamente tosate. In più i suoi tifosi (della Serbia cioè...) ci hanno privato poi della cosa più importante per gli italiani: la partita di calcio, suscitando la giusta indignazione dei telecronisti che hanno auspicato una severa ritorsione.

L'operazione partirebbe dal territorio dell'alleato neo-Stato del Kosovo, con un'invasione di militari della Guardia di Finanza travestiti da pastori appunto kosovari, e l'azione di un commando che dovrebbe catturare i responsabili delle aziende italiane fuggiti in territorio Serbo. Questo, nello specifico, a Belgrado, già "attenzionata" (come si dice burocraticamente) una decina di anni fa dai bombardieri della NATO in generale e, nello specifico, anche italiani. L'azione ha già avuto la benedizione del Vaticano, che conta finalmente di convertire al cattolicesimo una decina di milioni di irriducibili cristiano ortodossi. L'unico problema nel quadro strategico è la presenza nell'arsenale nemico di un'arma segreta (nella foto) di cui i nostri esperti stanno studiando la neutralizzazione. Risolto questo dettaglio, sistemata la Serbia, poi, toccherà alla Svizzera...

Lo Stato Maggiore Generale

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net