Riforma della politica/ Qualche motivo per pensare positivo

Anche per fare vedere nei fatti che pensare alla riforma della politica appartiene più al pensiero positivo ed alla costruzione del futuro che al rimasticamento del passato, dopo avere parecchie volte insistito sulla pure necessaria critica dei comportamenti tenuti da politici ed amministratori mi sembra opportuno scrivere di alcuni importanti segnali positivi. Ne raccogliamo, al puro scopo di non essere confusi per partigiani da tutte e due le principali parti politiche. Il confronto o se si preferisce lo scontro in atto nel Pd, con tutti gli ammennicoli relativi, simpatici o meno che siano, è una lotta vera tra due diversi modi di intendere il partito e la politica.

Per la sinistra questo modo di discutere all'interno ratifica meglio di qualsiasi altra cosa che un cambiamento profondo è avvenuto rispetto al partito ideologico del passato e non si può che congratularsi che anche questo importante passo sia compiuto sulla via di un Paese normale. Fa anche piacere, e molto, sentire candidati alla guida del futuro Pd che non per forza il futuro capo del partito dovrà essere anche il candidato alla guida del governo. Pensando sempre alla riforma della politica, ed ad una maggiore concorrenza tra idee all'interno dei partiti, ed ad una conseguente maggiore turnazione dei suoi esponenti, credo che disgiungere le due cose, da una parte il capo del partito e dall'altra il capo del governo, sia cosa positiva.

Pure positivo mi sembra l'atteggiamento del governo che in questi giorni, attraverso il rapporto con il presidente Napolitano, accetta il concetto di tornare su alcuni suoi provvedimenti relativi all'ordine pubblico. Mi auguro che si usi tutta la calma disponibile per riflettere sul forte cambiamento ancora in atto in tutta la politica italiana e si parli, ma soprattutto si agisca, in sintonia con le strategie utili al Paese e quindi a tutti. Per farla breve: più interessi di tutti i cittadini, meno interessi di partiti e soci. Pensando positivo possiamo almeno sperarlo.

Steve

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net