Il Cancelliere/ "Politici vecchi dentro, senza senso del ridicolo"

Il Cancelliere e la politica locale. Come abbiamo visto nell'ultimo suo intervento, la sua è una visione super partes, molto acuta, a tratti sconfinante nel sarcasmo, attenta alla "fenomenologia" di quel che il mercato della politica mette a disposizione dei cittadini. Sui candidati alla carica di presidente della Provincia, ad esempio, è molto critico. Cerchiamo di capire perchè.

"Guardi, io vedo le cose dal di fuori ma alcuni aspetti singolari non mi sfuggono".

Ovvero? Noto che si è creata una alleanza alquanto improbabile fra il vicepresidente della Provincia, Maurizio Taormina di area cattolica, l'ex assessore comunale Massimo Lugaresi oggi di area socialista e per tre decenni uomo di punto del PCI-PDS-DS e i liberal riminesi di Marisa Carelli. Questi vorrebbero accreditarsi come il "nuovo" della politica locale ma sono, in realtà alcuni lustri che (nel caso di Lugaresi decenni...) "praticano". Taormina è un rappresentante dell'establishment, altrimenti non sarebbe diventato vicepresidente provinciale (e lo resterà ancora per qualche settimana...). Lugaresi lo è stato. E, bisogna dirlo, per lungo tempo con dignità e capacità. Però, in nome di quale principio un cattolico che prende voti nelle parrocchie; una laica anticattolica come la Carelli e un nuovo socialista alla Lugaresi si mettono insieme?".

Meglio per i due candidati forti, no? Se i cittadini daranno la sua stessa lettura, Stefano Vitali e Marco Lombardi potrebbero risultare ulteriormente favoriti. "Calma. Stiamo parlando di persone con uno spessore politico diciamo "trasparente". Vitali è un personaggio sbiadito ma, indubbiamente, un "brev burdel", per dirla alla riminese. Se lo conosci, potresti anche votarlo, ma nessuno lo conosce. Lombardi viaggia col vento del berlusconismo in poppa. Il problema è che se lo conosci, non lo voti. Entrambi cercano voti sbandierando la propria identità cattolica "conciliarvaticano II" uno (Vitali); integralista di Comunione e Liberazione l'altro (Lombardi). Ma sotto il vestito niente".

E allora? "Secondo me, in caso di ballottaggio fra Vitali e Lombardi diventerà determinante l'Udc, non la lista "Fare" di Taormina. E l'Udc, al ballottaggio, a Rimini non si alleerà di certo con Vitali ma con Lombardi. Dunque, o il Pd vince al primo turno o perde la Provincia. Del resto, vedo che nel Pd si continuano a commettere sempre gli stessi errori. Emblematico il manifesto in cui Nando Fabbri passa il testimone a Stefano Vitali. Vorrebbe testimoniare continuità. Ma, poichè Fabbri ha dovuto giocoforza scontentare molti operando, o più spesso non operando, delle scelte (giuste o sbagliate che fossero) inerenti al suo ruolo, Vitali ora appare anche come l'erede delle scelte di Fabbri, cosa che ne mina l'idea di autonomia e credibilità".

Allora la novità potrebbe essere l'UDC? "Sai che novità. Candidato alla Provincia, se non sbaglio, è Maurizio Nanni, negli anni '80 demichelisiano di ferro con Conti, Capacci, Marco Moretti, eccetera... E' vero che lo Spirito, mi pare dica la Bibbia, "spira dove vuole", ma cosa abbia portato Nanni alla conversione al cattolicesimo di Casini, Volontè e soci, mi piacerebbe saperlo"

Il quadro mi sembra sconfortante. "Sbaglia a sembrarle: è sconfortante".

Cosa manca alla politica di oggi? "Il senso del ridicolo".

Ah! "Tuttavia, il punto è che il senso del ridicolo, per grande fortuna di quella che Lei chiama "la politica", l'hanno perso in primo luogo i cittadini elettori. Questo fa sì che, in buona parte, questa classe politica si salverà. Certo vi saranno delle perdite inevitabili, specie tra i più indiziati, cioè gli attuali dirigenti del PD; ma nel suo complesso, la classe, come dicevo, si salverà e fra qualche anno gli stessi, o i loro cloni, li ritroveremo a rimasticare le solite frasi fatte. Amen".

Nella foto di cronaca: Lugaresi, riconoscibile nonostante il cappello, Taormina (rigorosamente al Centro) e la Carelli col bricco del the in mano, tentano di dar vita ad una nuova alleanza.

Antonio Cannini

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net