Nuovo Palacongressi/ Qui c'è chi porta sfiga. O è preveggente.

Sul quotidiano La Voce, la scorsa settimana si è assistito ad una serie di feroci attacchi da parte del noto commercialista riminese Mario Ferri (ex assessore), al costruendo Palacongressi del capoluogo. Per gli addetti ai lavori, data anche la durezza nei toni e nei contenuti, è chiaro il duplice bersaglio. Da una parte, l'attacco è diretto al cuore dei soci (Provincia, Comune, Camera di Commercio); dall'altra, appare evidente e ancor più determinato l'attacco alla dirigenza e ai consulenti (Ferri ha scritto a proposito dell'ingegneria finanziaria prevista per la costruzione del nuovo Palacongressi che è "operazione indubbiamente complessa ed il risultato SOLO IN UN'OTTICA BENEVOLA PUO' ESSERE DEFINITO ALEATORIO").

Sarà un caso, ma i bene informati dicono che i lavori al Palacongressi sono sospesi. Il cantiere sembra fermo. Che Ferri porti sfortuna? O che, come altri, abbia "antiveduto" qualcosa? (Nella foto,Mario Ferri, nel consueto habitus professionale, cerca nel braciere il futuro del Palacongressi. Ma forse è già cenere).

Davide Bianchini

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net