Cronache dalla fine del mondo/ Europa, questi cambiano idea molto spesso!

DraghiI-MarioAbbiamo ricevuto oggi una lunga analisi dal nostro articolista principe: il Cancelliere, della quale ci permettiamo di fare una sintesi per efficacia giornalistica.

Quel che sorprende nei governanti europei che sovraintendono all'economia del continente è la straordinaria capacità di cambiare idea e dire tutto, e contemporaneamente, dire tutto il contrario nel giro di pochissimo tempo.

Lo si capisce  dalle dichiarazioni di vari governanti (Merkel esclusa) negli ultimi tre giorni. Escludendo quelli di poco significato, in primis quelli della nostra penisola, le dichiarazioni più pesanti  sono quelle del presidente della BCE Mario Draghi.

Cosa ha detto "Super Mario"? Al di là delle cortine fumogene di cui infarcisce i suoi discorsi, ha auspicato apertamente un "sostegno diretto" degli stati nel ciclo economico. In altre parole ha smentito, a poco più di due mesi dalla sua approvazione, il nuovo "credo" enunciato con il "fiscal compact", cioè il ripudio delle eresie keynesiane e l'inserimento del nuovo dogma del pareggio di bilancio addirittura nelle costituzioni nazionali.

Un voltafaccia  così repentino si può spiegare in due modi: in primo luogo colla paura fottuta del probabile esito delle elezioni francesi di domani, il tutto col "contorno" delle altre consultazioni qua e là nel territorio dell'Unione europea.

L'altra spiegazione è che le massime istanze governative dell'Unione non abbiano, in materia economica, alcuna opinione convinta e ferma e quindi cambino idea ad ogni stormir di fronde. La situazione di oggi, rispetto a due mesi fa, quando tra squilli di tromba e rulli di tamburi venne approvato il Trattato detto appunto Fiscal Compact, non è cambiata. Due mesi, fa nei nostri articoli, criticammo duramente il Trattato e se lo si cambiasse adesso vuol dire che allora era già sbagliato e pertanto coloro che lo vollero a tutti i costi erano in grave errore. Oggi le aperture di Draghi sembrano confermarlo. (Nella foto: il Presidente della BCE, Mario Draghi, uno che cambia idea abbastanza spesso).

La Redazione

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net