Economia/Credit crunch, questa parola misteriosa (come un veleno mortale può nascondersi dietro una parolina incomprensibile).

credit-cru_nchDiversi lettori ci hanno chiesto il significato del termine “credit crunch” da noi qualche volta riportato e che sempre più spesso leggono sui giornali. Il fenomeno è in sè abbastanza semplice e particolarmente diffuso proprio in Italia. E neanche a farlo apposta proprio nel nostro Nord-Est.

Letteralmente credit crunch significa “schiaccia credito”. In pratica significa che nessuno concede più anticipi di credito a nessuno. Questo vale in modo evidente e comprensibile a tutti per le banche che hanno praticamente azzerato i finanziamenti alle piccole imprese, sia non concedendone più sia chiedendo il rientro immediato, quasi sempre, dei pochi affidamenti rimasti.

Ciò significa, in tempi brevi, l’azzeramento di interi comparti e zone produttive. Nel Nord-Est e qui in Romagna in particolare ce ne accorgeremo presto. Questa artificiale manovra sulla liquidità avviene non solo in modo esplicito attraverso il mondo bancario, ma, ed è ancor peggio, in modo implicito nel sistema di pagamento tra imprese.

Di fatto, le aziende grandi che, normalmente incassano dai consumatori a “pronta cassa”, pagano i loro fornitori (quando li pagano...) a mesi o anni di distanza, di fatto finanziandosi con questi. Infatti le cospicue giacenze liquide che non vengono utilizzate per i pagamenti, vengono investite appunto sui mercati finanziari arricchendo le “grandi” e impoverendo le piccole.

Gli esempi più tipici avvengono quando le “grandi” sono monopoliste o semi-monopoliste (ad esempio le aziende che erogano servizi pubblici: gas, acqua, luce ecc.) oppure nel settore alimentare con il monopolio della grande distribuzione. E’ proprio in questi settori dove lo squilibrio tra l’incasso immediato dei grandi e l’asfissia imposta ai piccoli dai ritardati pagamenti diventa macroscopico.

Altro settore dove opera il meccanismo del credit crunch è quello dei ritardati pagamenti dello Stato e degli enti pubblici che ormai però è diventato parte integrante del sistema. Per concludere ricordiamo che nel mondo bancario il credit crunch si manifesta molto spesso nel modo più subdolo non dicendo subito “no” alla piccola impresa ma condizionando il credito a garanzie impossibili o esorbitanti.

Modo questo, nella psicologia contorta dei banchieri per dire no senza darlo a vedere! In ogni caso questo cancro, sia pur dolorosamente creato dagli uomini e non certo dalla natura, sta distruggendo il nostro sistema economico, e, forse prima di altri, porterà a quel collasso a cui tutti pensano ma di cui nessuno vuole parlare.(Nella foto: il credit crunch, ovvero una stretta mortale attuata azzerando i finanziamenti)

B.C.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net