Polemiche/ Ancora oggi, la casta ha fame di soldi e privilegi

 

lacastacopertinaTre miliardi di euro. Tanto costa, mettendo assieme annessi e connessi, la dirigenza politica delle due Camere romane assieme ai Consigli regionali. Solo oggi la cosa appare a tutti nella sua enormità, suscita scandalo e si moltiplicano promesse, al momento più a parole che a fatti, di voler provvedere. Fino a qualche mese fa il linguaggio dei partiti era del tutto diverso e c’erano luoghi, come in provincia di Rimini e dintorni, dove fiorivano addirittura proposte per una nuova Regione. E a chi si avventurava a dichiarare la propria contrarietà si contrapponeva il partitismo trionfante dei capi politici locali.

Anche con la crisi che già mordeva, si facevano discorsi per la Regione Romagna in chiave di rivendicazione verso il resto della Regione. Invece di dare forza alle proprie esigenze con proposte, si rivendicava la creazione di nuova spesa per la politica. Se tanti consiglieri regionali e diversi onorevoli hanno ragionato in questo modo fino all’ultimo momento, viene da chiedersi come il loro complesso possa seriamente autoriformarsi.

Non solo la spesa attuale è esagerata ma anche le proposte di riforma sono inadeguate e più rivolte ad acquistare il favore pubblico che a risolvere la sostanza del problema. Ed intanto si perde tempo e c’è la probabilità di arrivare alle prossime elezioni con l’obiettivo di proteggere la rielezione per il maggiore numero possibile delle "eterne facce". Noi siamo per il cambiamento da perseguire in tempi lunghi ma con inizio immediato, per la riduzione della spesa fino al livello utile ad assicurare una buona direzione politica e la selezione e preparazione di una dirigenza in continua e concorrenziale evoluzione.

E’ vergognoso che in tanti facciano i finti saccenti su quanto fa il governo per poi cincischiare su queste cose. Se vi partiti vogliono fare risparmiare i cittadini lo dimostrino, ma non con le inutili chiacchere sulle decisioni del governo ma con i tagli alla spesa che le forze politiche possono promuovere anche oltre le competenze del consiglio dei ministri ed in tutti gli enti di cui hanno la guida. (nella foto: onore al merito dei colleghi Rizzo e Stella che per primi resero chiaro, in maniera organica e inconfutabile, l'articolato sistema di privilegi e menzogne proprio dei politici italiani con il loro libro "La Casta").


Steve

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net