Politica&Territorio/ Riccione scende dal Trc?

Per quel che ne sappiamo, a Riccione, stanno per tirare un bel rigone rosso sul Trc. Abbiamo sempre preso un po’ per il sedere i riccionesi per il loro eccessivo campanilismo. Ma poi bisogna ammettere che questo, a volte, li porta a correggere i propri stessi errori e a salvarsi in corner. Hanno preso come scusa il taglio dei finanziamenti statali “causa crisi” e cercano, senza far troppo danno ai loro leader (leggi Sindaco Pironi, che si era lasciato, controvoglia, convincere), di scendere da un treno pieno di debiti sui quali erano saliti un po’ malvolentieri, ma erano saliti.

Se così sarà il peso del colossale buco futuro dell’ormai mitico Trc (da aggiungersi a quelli già in azione...), cadrà tutto sui riminesi che, ormai, fanno veramente sempre la parte del cugino tonto o, se preferite, dei pulcinella; cornuti e mazziati a dovere. Invece i cugini d’oltre Marano, saliti a malavoglia sul treno, stanno cogliendo la prima occasione propizia per scendere. E scendono per non pagare il biglietto proprio nel momento in cui questo assume proporzioni mostruose, lasciando il conto ai più tonti parenti riminesi.

Wo.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net