Politica italiana/ Adesso si capisce perchè siamo finiti così (ovvero cosa vuol dire non saper contare...)

ferrara-santancheIeri, a Roma, si è svolta la manifestazione a sostegno di Silvio Berlusconi contro le risatine fattegli in faccia dall'antipatico (per davvero) Presidente francese Nicolas Sarkozy. La manifestazione è stata organizzata e capeggiata dai soliti Giuliano Ferrara e Daniela Santanchè.

Erano presenti, secondo alcuni, circa duecento persone, secondo altri almeno il doppio (in ogni caso: pochini...). Ma non è questo il punto. Lo slogan più usato è stato: "Nicolas non fare il bullo, tu hai ereditato de Gaulle, Berlusconi il debito pubblico!".

Ora, a beneficio dei più giovani, sarà meglio. come si dice, mettere un po' di ordine nelle date. De Gaulle si ritirò dalla politica nel 1969 e morì subito dopo. Quindi quarantadue anni fa. Nel mezzo ci sono stati svariati Presidenti e Governi (in buona parte socialisti, chi ricorda Mitterrand?) e, quindi, neanche uno scemo potrebbe invocare il passaggio diretto tra il mitico generale e l'attuale presidente che hanno come unico denominatore l'essere i capi del “Rassemblement” del centrodestra d'oltralpe. Quindi da de Gaulle, Sarkozy non ha ereditato niente, se non il copyright del partito (fra l'altro più volte cambiato di nome).

Per quanto riguarda l'Italia invece, il debito pubblico viene da lontano, ma non da tanto da poter permettere a Berlusconi di dire che l'ha ereditato. Anzi! Il nostro deficit è stato ampiamente nei limiti e controllabile fino a metà degli anni ottanta (i più anziani ricorderanno ancora "la linea del Piave" cui si appellò Spadolini nella Finanziaria 1982).

Poi le cose sono via via peggiorate, prima con "l'amico Craxi". In seguito, poco meno di vent'anni fa, il Cavaliere è entrato direttamente in politica e ha presieduto ben tre governi, compreso quello attuale.

Nessuno, nemmeno i suoi, si è distinto per rigore economico e, anzi, gli ultimi anni, sotto questo aspetto, sono stati veramente disastrosi. Quindi nell'analisi del duo Ferrara/Santanchè manca anche un solo briciolo di verità storica, contando evidentemente sul fatto che ormai gli italiani non ricordano niente e bevono qualsiasi cretinata, purchè venga loro ripetuta tutti i giorni dalla televisione.

A dire il vero forse la Santanchè queste cose non le sa davvero, ma Giuliano Ferrara sicuramente sì. Nonostante gli anni, il cervello e la memoria gli funzionano ancora adeguatamente e quando dice bugie le dice sapendo benissimo di dirle.

Per lui quindi, al contrario della Daniela, nemmeno l’attenuante del dubbio.(Nella foto: i due angeli che vegliano sul Cavalier Berlusconi e sulle tasche degli italiani)

E.B.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net