Politica Medio Oriente/ La nuova Sarajevo? (La palingenesi del mondo attraverso le bombe)

medio_oriente_1Quando qualche mese fa scrivemmo un articolo intitolato: "Si avvicina Armageddon" venimmo, a dire il vero bonariamente, accusati di eccessivo pessimismo e di un po' di allarmismo. Invece da due giorni si assiste a una progressiva escalation politico-militare nella più cruciale zona del mondo dovuta alla scoperta di un (presunto) complotto iraniano per uccidere un diplomatico saudita negli Stati Uniti.

Da parte di altissimi esponenti dell'amministrazione U.S.A. si è parlato apertamente di guerra. E' evidente che il mandato dell'attuale presidente americano non potrà concludersi senza un "botto" con la Repubblica Islamica. Troppi fattori congiurano in questo senso. In primo luogo, la crescente pressione israeliana e poi il timore del presidente Obama di apparire debole nei confronti degli avversari repubblicani, da sempre fautori di un'operazione militare contro Teheran.

Infine la crisi economica e le aspettative, ormai messianiche negli Stati Uniti (ma non solo...), di una guerra che stermini gli ultimi “cattivi” del mondo. Certo, il "casus belli" odierno, cioè il complotto per l'assassinio del diplomatico saudita appare un po' debole. Non più tuttavia delle armi di distruzione di massa di Saddam Hussein solo per rimanere alla storia recente. In ogni caso di pretesti simili se ne potranno trovare altri ma, è nostra convinzione che il countdown tra il colosso militare americano e il "piccolo impero del male" persiano sia ormai alle ultime battute.

Le analogie col periodo immediatamente precedente alla crisi del luglio-agosto del 1914 sono, in ogni caso, impressionanti. Specie nell’assioma “guerra vi sarà e tanto vale farla ora, quando la nostra superiorità militare è schiacciante”.

Per altro verso, diciamo quello di una psicologia di massa indotta e ben diretta dagli organi di informazione “organica”, è ancor più evidente che la ricerca di una sorta di purificazione e di una soluzione “semplice” ai problemi ormai apparentemente insolubili attraverso una palingenesi bellica appaiono singolarmente simili in molte classi dirigenti.

Ora, cento anni dopo, così come cento anni fa. (Nella foto: per i distratti riproponiamo la zona del mondo dove fra poco succederà qualcosa)

E.B.

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net