Economia/ Un'altra previsione facile facile

emma-marcegagliaIeri la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia è tornata ad attaccare la cosiddetta “manovra” definendola: "un balletto imbarazzante che ha minato la nostra credibilità". Il contenuto completo del durissimo attacco può essere trovato su tutte le testate online e sostanzialmente può sintetizzarsi in questi punti: 1) La manovra non contiene nessuna misura per lo sviluppo; 2) Consiste praticamente solo in nuove tasse 3) Porta all'Italia una dote di scarsa credibilità tale da farla scendere di gradimento oltre la Spagna con l'ulteriore conseguenza di un costo del denaro insopportabile per il Paese e per le imprese. Conclude la Marcegaglia dicendo che: "avere uno spread a 400 punti non è una cosa finanziaria(Ndr: come dice invece Tremonti), ma economica. Avere questo spread vuole dire che le banche non hanno più soldi per finanziarsi e non ne hanno più da dare alle imprese". Il discorso non fa una piega.

E si può dire che la presidente si è accorta di quello che diciamo da un pezzo: la casta è disposta ad andare fino in fondo calpestando chiunque, imprenditori compresi, prima di cedere. Tuttavia a questo punto proviamo a fare una profezia facile facile. Volete vedere che oggi i giornali legati al presidente del Consiglio nonchè le sue televisioni ricominceranno a fare le pulci alla Marcegaglia? Vogliamo scommettere che ricomincerà il bombardamento di qualche mese fa, momentaneamente sospeso per ragioni contingenti? Vi consigliamo di non scommettere “contro”. Andrà di sicuro così.

Wkls

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net