Amministrazione/ Il futuro dell'Italia? Basta guardare come funzionano le Poste...

Qualcosa avevamo già scritto il 4 agosto, ma le esperienze raccontateci da vari malcapitati che hanno avuto l’avventura di frequentare gli uffici delle Poste a Rimini città nei giorni scorsi ci costringono a tornare sull’argomento.

Oggi, a Rimini (e pensiamo nel resto d’Italia), la cosa più difficile da fare in un ufficio postale è spedire una raccomandata, un pacco o pagare una bolletta. In tutti i casi, e in ogni momento del giorno, allo sventurato utente una filetta di un’ora non gliela cava nessuno.

Non sappiamo esattamente chi abbia escogitato la brillante idea di far svolgere agli uffici postali l’attività di consulenza e assistenza agli extracomunitari per le pratiche di soggiorno, nè chi li abbia trasformati in bazar di cartoleria, libri inutili, oroscopi, e pippe varie.

Non sappiamo esattamente chi, ma ne conosciamo il genere: sono gli stessi che fanno la politica economica italiana e le scelte che in tutti questi anni ci hanno portati dove ormai tutti ci rendiamo conto di essere: in fondo a un crepaccio. Di quelli brutti poi...

Alternativamente questi “fenomeni” possono sedere ai vertici dei ministeri, delle Poste, delle Ferrovie, delle Autostrade e di tutti gli enti che allietano la vita dei sudditi della nostra penisola. Il risultato sarà comunque quello: una pena.

e.b.

 

Articoli Correlati

   Copyright © Riminipolitica.com - Testata giornalistica - aut. trib. di Rimini n° 12/2007 del 26 aprile 2007
Dati Anteprima.net