logo e-dicol@




  logoFum.Ante! si sta rinnovando su
www.manganews.it
Aggiornate i bookmark e nel frattempo continuate a leggere!
Yoroiden Samurai Troopers
I 5 samurai
 



Lista degli episodi
01. Il mondo in pericolo
02. Demon all'attacco
03. La forza del fuoco
04. In cerca degli amici samurai
05. La caverna dell'Autunno
06. Il risveglio di Simo
07. Il colpo di saetta
08. Il demone dell'illusione
09. Kimo in pericolo
10. Finalmente uniti
11. Nel palazzo di Arago
12. Combattimento al buio
13. L'armatura
14. L'attacco del demone supremo
15. Scontro tra Arago e Ariel
16. Irruzione a palazzo
17. La vendetta di Arago
18. La prova di Ryo
19. Lo scontro finale
20. Un nuovo nemico
21. L'armatura bianca
22. Una nuova spada per l'armatura bianca
23. Fiamma Bianca è in pericolo
24. Un inviato dell'impero del male
25. Simo contro Simo
26. Una luce nell'oscurità
27. La grande sfida
28. Lady Kayura
29. Un viaggio pericoloso
30. La trappola di Arago
31. L'armatura dell'imperatore Brilliant
32. Il piano di Oroki
33. Alla ricerca del tesoro
34. Ryo è in pericolo
35. I guerrieri dell'armatura
36. Il segreto di Kayura
37. Il ritorno del potere del male
38. Il risveglio di Kayura
39. La vittoria dei samurai!

Soggetto originale: Hajime Yatate
Sceneggiatura: Ryosuke Takahashi
Regia: Masashi Ikeda
Produttori: Makoto Imai, Yoichi Onna, Hironori Nakagawa
Character design: Norio Shioyama, Akihiro kanayama
Direzione dell'animazione: Norio Shioyama, Kisaraka Yamada
Direzione artistica: Office Mekaman, Ariaki Okada
Fotografia: Atsushi Okui
Musiche: Osamu Totsuka
Anno : 1988
Durata: 100 minuti
Copyright: © 1988 SUNRISE © 2001 Yamato S.r.l.

 


GALLERIA DI IMMAGINI

E' stranamente comune che alcuni amatissimi anime finiscano, per una ragione o per l' altra, nel dimenticatoio. "I 5 Samurai" sembrava proprio aver seguito quel destino fino alla ricomparsa tra gli scaffali delle fumetterie.

Vedendolo per la prima volta si potrebbe pensare che questo anime sia nato sull'onda di un altro ben più famoso, Saint Seiya, prodotto solo due anni prima e nel pieno del proprio successo. Le due serie sono molto diverse sia come storia che come caratterizzazione, ma hanno un elemento in comune molto importante: le armature magiche usate dei protagonisti.
"I 5 Samurai" possiamo in qualche modo considerarlo come il primo successore di Saint Seiya, che apre un nuovo filone nell'animazione nipponica: quello dei combattenti mitologici dotati di poteri e armature.
Sicuramente un genere sfruttatissimo negli ultimi anni, ma innovativo negli anni 80 in Giappone e che ha portato una boccata d'aria allo stantio palinsesto televisivo invaso di maghette di ogni tipo. L' eterno conflitto tra bene e male, risolto per decenni nel combattimento tra il robottone terrestre e l'alieno cattivo nello spazio, in qualche modo era tornato sulla Terra.
Per gli autori del periodo, a questo punto, bisognava creare una nuova stirpe di paladini: eroi con nuove e originali armi e dotati di un naturale carisma. La figura del cavaliere o del samurai (nella cultura orientale) è stata una scelta logica e straordinariamente azzeccata nella sua semplicità. La sua innata figura positiva venne riadattata, rinnovata e modernizzata. E la figura maligna?
I vari autori hanno scoperto come sia ricca di personaggi, situazioni, storie, l'intera mitologia umana. La creatività poteva concentrarsi sui particolari della storia e dei personaggi senza cadere nella -ormai- banalità delle opere precedenti. Dopo che decine e decine di serie si erano inventate di sana pianta una marea di razze aliene, una più brutta dell'altra con lo stesso ripetitivo obiettivo di conquistare la terra, sfruttare il grandioso bagaglio di leggende era semplice e innovativo.
Serie strettamente collegate e nate da questa concezione sono Shurato, sempre dello stesso periodo, e il più recente BT'X.
Questa idea poi si è evoluta, inglobando altri generi: il robotico, il fantasy, il fantastico e molti altri tanto che ormai è quasi impossibile contare quanti manga e quanti anime si possono ricondurre a questo punto di partenza: le armature si sono evolute in esseri senzienti, in robotici, in animali che si trasformano, in spiriti o figure mitologiche...
Sicuramente la lista delle serie da citare sono tantissime, da Rayheart, a Escaflowne passando per tante altre...
Un genere che oltre a far conoscere leggende più o meno rivisitate, ha stimolato la fantasia di milioni di appassionati in giro per il mondo.
Cosa resta da dire...gridare forse" Samurai! Vestizione!!!" ???



I 5 Samurai è il titolo italiano di Yoroiden Samurai Troopers (La leggenda dell' armatura) famosa serie prodotta in Giappone nel 1988. Originariamente la serie doveva essere composta da 26 episodi, ma per la grande popolarità dell'anime furono poi portati a 39.
Dei Samurai esiste anche il manga che è stato solo punto di pertenza per questa serie, dato che è di scarsa qualità e non avvincente come la serie TV.

La storia racconta di cinque ragazzi dotati di un'armatura magica da un misterioso personaggio per salvare il mondo da un demone malvagio.
I ragazzi hanno un'età compresa tra i quattordici e i quindici anni e sono Ryo (Ryo), Touma (Kimo), Seiji (Sami), Shin (Simo) e Shu (Shido). Le armature corrispondenti sono: Rekke (Armatura del Fuoco), Tenku (Armatura del Cielo), Korin (Armatura della Luce), Suiko (Armatura dell' Acqua), e Kongo (Armatura della Terra).
*i nomi tra parentesi sono la trasposizione nell'edizione italiana

La storia inizia col centro di Tokyo (Shinjuku) progressivamente coperto da una gigantesca nuvola nera.
Nota: Shinjuku, essendo una parte inconfondibile di Tokyo, in parecchi anime è raffigurata venendo in molti casi distrutta.
Una ragazza in visita dalla Francia ,Yagiyu Nastie (Ambra), vede l'accaduto in TV e subito chiama il nonno, professore di letteratura alla Sengoku University, per commentare il tutto.
L' uomo aveva già fatto ricerche riguardo ad un' invasione demoniaca accaduta centinaia di anni prima e riconosce nelle nubi nere il segno di una nuova invasione dell' Impero del Male. La nota positiva è che, in contrapposizione ai demoni, l''unomo è sicuro che sarebbero sicuramente risorti anche i Guerrieri Samurai (Samurai Troopers)...gli unici in grado di salvare la terra.
Nastie (Ambra), intanto, vede in TV la notizia della comparsa in città di un ragazzo dai capelli neri insieme ad una enorme tigre bianca.
Il professor Yagiyu non ha dubbi, quel ragazzo è uno dei Samurai Trooper, così Nastie (Ambra) decide di andare da lui e salta sulla propria jeep dirigendosi verso Shinjuku.
Nel frattempo a Shinjuku, un bambino di nome Jun (Danny) scorrazzando con lo skate-board va addosso alla tigre bianca. Jun fa la conoscenza di Ryo e della tigre Byakuen (Fiamma bianca) che lo lecca come un gattino. Il ragazzino torna di genitori mentre Ryo e Byakuen camminano per Tokyo attirando l'attenzione della polizia.
Intanto le nubi nere di fanno coprono sempre di più la città fino ad assorbire tutta l'energia a tutto ciò che è meccanico. Infatti in strada la jeep di Nastie (Ambra) si ferma e lei prosegue la sua corsa rubando una bicicletta ad un poliziotto.
A Shinjuku, Ryo e Byakuen sono soli e tutta la gente è scappata. Ryo grida ai demoni di venire fuori e combattere e uno Youja (un demone in armatura) appare subito contro di lui. Durante la lotta Ryo si trappa i sui abiti normali mostrando sotto una "armatura di base" rossa e bianca. Jun (Danny) nel frattempo ha perso i genitori e quasi viene coinvolto nello scontro , se non fosse per l'intervento Nastie (Ambra).

Ryo sta per essere sconfitto dal demone e si prepara a subire l'ultimo colpo quando un altro ragazzo con la sua stessa "armatura di base", ma blu e bianca, para il fendente. E' Touma (Kimo). Mentre Ryo è ancora sorpreso dal nuovo arrivo, anche gli altri tre samurai fanno la loro comparsa: Seiji (Sami), Shin(Simo) e Shu (Shido).
Tutti avevano sentito l'incombenza dell'Impero del Male ed erano accorsi a Shinjuku.
Il youja non sembra impressionato e si prepara a combattere contro i nuovi arrivati.

Ryo viene messo da parte dai quattro, a causa delle ferite, che si mettono subito a combattere. Purtroppo individualmente non riesco neanche a scalfire il demone e Nastie (Ambra) capisce che solo col gioco di squadra hanno qualche speranza.
Successivamente lo youja cattura Nastie e Jun e li imprigiona nel grande schermo TV sulla piazza di Shinjuku: per salvarli i Samurai dovranno vincerlo!
I ragazzi tornano all'attacco ma si fermano subito quando capiscono che tutti i colpi che dirigeranno verso il demone vengono sentiti dai due ostaggi.

Ryo prende la situazione in mano e chiama la sua armatura Rekke (l' Armatura del Fuoco). Un grande calore si sprigiona attorno a lui mentre sfodera le due katana gemelle. Ryo forma un' unica spada a due lame unendo le else delle due katana e lancia il suo attacco più forte, Soenzan (Potere del Fuoco).
Il fuoco consuma youja e i palazzi circostanti: Nastie e Jun sono liberi.
Il gusto della vittoria però è solo temporaneo perché quattro figure sono comparse in cima ai palazzi. Ryo e gli altri li osservano chiedendo la loro identità.
I quattro demoni si presentano:Oni Ma Sho Shuten (Demon) , Yami Ma Sho Anubis (Kratos), Gen Ma Sho Rajura (Rasta) e Doku Ma Sho Naaza (Krana).
Saranno loro i principali nemici dei Samurai.
Subito dopo una enorme maschera (un elmo di armatura tradizionale giapponese) appare nel cielo: è Arago Imperatore del Male (Youjakai)!
Le nubi si aprono appena sopra Shinjuku lasciando intravedere una gigantesca fortezza (sottosopra) nel cielo. La battaglia è iniziata!!!!

Il primo episodio si conclude qui, con la presentazione delle due parti contrapposte. Come è un classico degli anime, all'inizio i Samurai attraverseranno mille difficoltà prima di diventare forti e di usare le armature sfruttando a pieno le proprie capacità.

 

INFO: La serie, purtroppo, non viene replicata in Italia ormai da qualche anno. Fortunatamente è disponibile sotto etichetta Yamato Video.

Yamato Video ha pubblicato anche gli attesissimi O.A.V. :

- Yoroiden Samurai Troopers, "Gaiden" (2 episodi): prodotta nell' estate dell' 89, la storia inizia con i festeggiamenti per il compleanno di Ryo. Tutti gli amici sono riuniti, tranne Seiji (Sami) che è a New York. Ed è proprio dall' America che arrivano incredibili notizie: una serie di omicidi sono stati commessi e gli unici filmati mostrano un'armatura verde...proprio quella di Seiji. Preoccupati della situazione, partiranno tutti per gli USA con l'obiettivo risolvere questo nuovo problema e di ritrovare Seiji.
Nuova Co-protagonista dei Samurai, in questa miniserie, è Luna, ragazza il cui fratello è stato una delle vittime degli omicidi e che li aiuterà a scoprire la verità...

- Yoroiden Samurai Troopers, "The Legend of Kikoutei" (4 episodi) Ambientato nell'estate del 1990, mostra la vita vacanziera dei samurai e dei loro amici. Soprattutto Shin (Simo) che non ha mai amato il combattimento, è sereno e felice di non dover indossare sempre l'armatura. Ma la pace viene presto sconvolta da un evento eccezionale: a Shinjuku appaiono come, dei miraggi, animali e vegetazione della savana africana...
Ryo è il primo che viene coinvolto e, in quel paesaggio fantasma, vede uno strano ragazzo africano dai capelli bianchi e armato di un boomerang. E' Muraka e senza una parola comincia ad attaccare Ryo. Il ragazzo è subito in difficoltà ma gli altri quattro samurai arrivano in fretta a dargli man forte.
Muraka, in evidente inferiorità numerica, ad un certo punto viene avvolto in un turbine di farfalle e a difesa del suo compare un'armatura uguale a quella Bianca di Ryo...eccetto che questa è Nera! Touma (Kimo) suggerisce di concentrare i loro poteri su Ryo e di chiamare l'armatura leggendaria, ma a questa richiesta Shin (Simo) non sembra reagire.
La battaglia poi si sposta dal Giappone alla Tanzania, dove i cinque dovranno affrontare Muraka aiutati dalla sua fidanzata, Naria, contraria ad un combattimento tra le due parti.
Shin sarà tormentato dal suo dilemma interiore di non voler vedere i propri amici in pericolo e deciso a non combattere più arriva perfino a disfarsi dell'armatura.
Muraka nel frattempo si scontra contro gli altri Samurai giunti in Africa. L'armatura Nera, che ha una propria volontà, ha ormai preso il controllo del ragazzo e ansiosa di combattere la controparte Bianca, mette a dura prova i Samurai. Anche loro però cominciano ad avere qualche problema: le loro armature che avevano sempre saputo controllare con la volontà e la forza del cuore, sembrano istigarli ad una battaglia senza senso solo per il gusto di combattere. Touma (Kimo) e Shun (Shido) se ne accorgono e durante un combattimento sono costretti a togliersele.
Sconfitti e con Ryo e Seiji (Sami) in pessime condizioni, i samurai si perdono d'animo...fino a quando compare Shin(Simo) che finalmente li ha raggiunti.
La battaglia finale vede finalmente la lotta tra le due armature, ma Ryo e i samurai sanno che il vincitore più essere solo chi possiede una volontà, un cuore puro e ,aggrappandosi ai loro ricordi più belli, riescono ad infierire un duro colpo a Muraka. Le armature sembrano distrutte, Muraka torna in se...e finalmente dopo quattro episodi torna in sée dice un'unica parola: "Naria"


- Yoroiden Samurai Troopers, "Message" (5 episodi): I Message è una serie di OAV molto riflessiva che mette a fuoco tutti i ricordi e le sensazioni di ognuno dei samurai riguardo al loro destino e alle battaglie passate. Le vicende di Arago, Kaosu (Ariel), e Kuroi Kikoutei (L'armatura nera) diventano il vetro attraverso cui ogni ragazzo vede la propria esperienza da combattente. Alla fine di ogni OAV, ogni samurai riceve una nuova armatura, anche se non sono coinvolti in nessun combattimento fisico.
La storia è ambientata nella primavera del 1991. I samurai sono cresciuti, ognuno vive al sua vita in relativa normalità: le loro armature sono andate distrutte durante lo scontro con Muraka e sembra che nessun altro nemico sia deciso ad attaccarli.
Ma a turbarli arriva Suzunagi, una misteriosa ragazza dotata di straordinari poteri. Piena di rabbia per la morte dei genitori a causa di un misterioso manoscritto, la ragazza si vendica proprio dei leggendari samurai, argomento principale del vecchio libro. Suzunagi li intrappola uno ad uno cercando di sopreaffarli, ma alla fine si dovrà arrendere e li libererà insieme alle nuove armature.
I Message sono completamente differenti dal tono e dalla grafica sia della serie, sia degli altri OAV. La loro natura introspettiva spesso confonde anche perché combina ricordi e emozioni dei samurai con quelli di Suzunagi in unico crogiolo. Ma tutto questo li rende anche estremamente affascinanti.

-Kotay-

 
© degli aventi diritto
Kotay
 
Dati Anteprima.net