logo e-dicol@




  logoFum.Ante! si sta rinnovando su
www.manganews.it
Aggiornate i bookmark e nel frattempo continuate a leggere!
 
Blue Submarine no.6
E' strano come il mondo dei cartoni animati in Italia stia vivendo un momento di "freschezza"  grazie ad una TV musicale come MTV.
Forse dovremmo solo ringraziare il coraggio di non scegliere più le avventure delle guerriere Sailor (con tutto il rispetto per Sailor Moon), e di proporre storie nuove e mirate ad un pubblico non più dodicenne.

Chissà come mai gli occhi dei responsabili di MTV si sono posati su Blue Submarine no.6

     Certo il disegno e la grafica di questo anime è di altissimo livello e avrà sicuramente influenzato di molto la scelta. Abilissime e stupefacenti animazioni in Computer Graphics caratterizzano quasi tutte le scene di combattimento. Gli effetti usati sono molteplici sia 2D che 3D.L' anime è prodotto dallo studio Gonzo (Toshiba) e ricalca un manga degli anni 60: "Shin Aunorokugo" di Satoru Ozawa.
La storia è ambientata in un futuro lontano in cui la Terra deve fare i conti con il problema (molto vero) della sovrappopolazione.
Mentre in molti altri anime la ricerca di un nuovo posto per l'umanità e proiettata fuori nello spazio, in questo lavoro la soluzione dei problemi terrestri viene cercata sullo stesso pianeta terra.
 
Le nazioni della Terra infatti scelgono di esplorare gli oceani per poter trovare un nuovo posto alle colonie umane. Per fare questo viene fondata un'organizzazione chiamata Blu, che pattuglia l'oceano. Ogni membro poi ha incarico di costruirsi un proprio sottomarino per le ricerche: il Giappone come sesto paese partecipante vanta il  Blu n° 6.
Questo sottomarino ricorda la forma di una tartaruga e per questo viene soprannominato Kame.
Ma come al solito lo scienziato pazzo di turno deve rovinare il futuro di una Terra bella e pacifica (ma perché ce l' hanno tutti con questo povero pianeta).
Yung Zorndyke , lo scienziato di qui sopra, giocando a fare Dio sconvolge il clima terrestre e provoca un innalzamento sproporzionato della temperatura planetaria. Il conseguente scioglimento delle calotte polari condanna la Terra a diventare letteralmente il "pianeta blu" :gli oceani ormai hanno inghiottito la terraferma. 
Il nuovo habitat rende l'essere umano inadatto e anacronistico, spingendo lo scienziato Zorndyke alla creazione di nuovi esseri che sostituiscano gli uomini. Infatti il piano finale dello scienziato è quello di eliminare ogni possibilità di vivere sopra la superficie del mare, invertendo i poli magnetici terresti e provocando un' immane sconvolgimento.
La terra ritorna così al suo stato primordiale, non potendo più sviluppare l'atmosfera esterna del pianeta, e permettendo la sopravvivenza solo agli ibridi artificiali: i Muten.
E' in questo frangente che compaiono i protagonisti che si oppongono a questo piano a dir poco folle...

La serie è distribuita in Italia dalla DyNit. www.dynit.it

     
     
 
 
     
© degli aventi diritto  
Kotay
 
Dati Anteprima.net