Itinerari : Pesca dalla ciambella ai laghetti di Formigosa

Itinerario suggerito da : Alberto Covelli

mappa

Come arrivarci : Da Mantova si prende la strada ss482 in direzione Ostiglia si passa la frazione (Frassino)si prosegue fino passare un cavalcavia che costeggia un canale a sx (Montedison)molto basso a livello strada si passa la Montedison una zona industriale o porto, per di incontrare il cavalcavia dell’autostrada si gira a sx per Formigosa si prosegue fino ad incontrare una fontana si gira a dx si passa il ponte sul canale (canal bianco)avanti un 50m si sale su una stradina sterrata che rimane molto alta a sx vede il canal bianco proseguendo sulla strada a dx cominciamo a vedere una serie di laghetti con due stradine che scendono distanziate 200 o 300 m luna dall’altra e che portano ai laghetti.

Descrizione del luogo : Ho visto questi laghi per la prima volta ho pensato di esser caduto nel paradiso della pesca a spinning e, in effetti, l’o era bass lucci pescati con le rane di gomma fantastico veramente fantastico poi le cose sono cambiate pescare un bass o un luccio in queste acque (come nelle altre d’altronde!)e veramente difficile (dovuto soprattutto alla mancanza di pesce ) e per di più avvantaggiato dalla ciambella che ti permette di pescare in posti irraggiungibili con qualsiasi altro mezzo barca compresa.
Per prima cosa gonfiamo la ciambella o ci cambiamo sulla strada sterrata (sopraelevata )dopo esserci infilati i waders e una camicia a maniche lunghe cappello prendiamo una bomboletta di autan o simili (affidiamoci a quello che ci ispira maggior fiducia ) e cominciamo a spargerlo sui vestiti ( pelle del viso e mani ) e senza dimenticarci i punti a maggior contatto con la pelle prendiamo la macchina e scendiamo parcheggiamo nelle piazzoline e chiudiamo velocemente le portiere della macchina se non vogliamo trovarci dopo una settimana le zanzare che ci pungono le gambe.
Prima stradina a dx:
Sono due laghi impescabili da riva profondità sui 2 m acque sgombre da vegetazione acquatica non scendete su quelli verso il Mincio poiché profondi solo pochi cm
Seconda stradina a dx:
Qui si trovano un 8-10 cave per lo più coperte di castagnole d’acqua tutte da scoprire pescabili anche dalla riva con le zanzare meno assetate di sangue a patto di non muovere i cespugli si pesca in prevalenza con la gomma di superficie rane jerk fatti passare sulla superficie delle castagne d’acqua nei punti meno spessi se sotto c’è il bass ve n’accorgete quasi sicuramente sbaglia la preda ma se ci riprovate e possibile catturarlo in altri punti dove le castagne sono meno fitte si può provare con la tecnica del flipping spinnerbait o altro.
Nel Fiume Mincio sonò presenti scardolè gardon carpe siluri in caso di cappotto se fa molto caldo possiamo convertirci alla pesca della scardola con rotanti molto leggeri lanciati nella lenta corrente o con mini torpedo minnows .

Pesci presenti : siluri, bass, lucci.

Permessi : Licenza governativa + fips

 

 

Dati Anteprima.net