Itinerari : Torrente Dragone

Itinerario suggerito da : Luca Montanari

cartina Come arrivarci :Da Sassuolo(MO) prendere la S.S.486 ("Delle Radici") e seguirla (Castellarano,Cerredolo,Ponte Dolo,Lago,Sassatella,Spervara,Cargedolo) fino al paese di Riccovolto dove vi è un Bacino idroelettrico raggiungibile e visibile dalla Statale: la zona migliore è quella dalla diga a monte,fino alle briglie sotto il paese di Piandelagotti(sempre sulla Statale). Si può scendere al torrente anche un paio di km oltre il bacino,prendendo per "Le Caldie" oltre l'abitato di Riccovolto (località "La Croce").

Descrizione del luogo : Il torrente Dragone è il tipico torrente appenninico dalla portata scarsa nel periodo estivo. Nel periodo primaverile e autunnale si gonfia facilmente dopo le piogge che interessano questa ampia vallata e diventa davvero interessante nel periodo tra Maggio e le prime settimane di Luglio, per poi ritornare a esserlo a Settembre e fino alla chiusura (prima domenica di Ottobre).
Importante è pescare a risalire per la presenza di buche limpide e non troppo profonde(max.2-3m; consiglio una canna di 6-7 piedi,un mulinello non troppo veloce e caricato con del buon 0,12-0,14mm e una manciata di Mepps dello 1/2/3, Martin da 4-6-9g e qualche Rapala, Brutto Anatroccolo e Nils Master da 3-5-7cm.

Pesci presenti : Trote Fario Selvatiche (fino a 2 kg nel Bacino idroelettrico, 0,5-1 kg nel torrente, ma molto molto raramente!!).

Permessi : Licenza di pesca + FIPSAS

 

Dati Anteprima.net