Itinerari : Il fiume Biferno

cartina Come arrivarci : Da Campobasso, superstrada per Termoli (ss. 647). Tre chilometri dopo il viadotto sul lago di Liscione girare per Guglionesi, oltrepassare il Biferno e cercare sulla destra le strade sterrate che conducono al fiume. Da Foggia e Pescara, uscita di Termoli dell'A14 e superstrada per Campobasso fino al bivio per Guglionesi.

Descrizione del luogo : Il Biferno e' il piu' importante fiume del Molise. A regime normale ha una discreta portata si presenta con tratti molto tumultuosi, alternati ad ampie piane a corrente lenta e larghe correntine con scarsa profondit√† interrotte da diversi massi affioranti. Le sponde sono solitamente molto infrascate e percorribili, si fa per dire, grazie ad improbabili sentierini appena accennati. Vi sono punti dove le imponenti piene invernali del Biferno hanno creato splendide tane protette da piante sommerse e altri, rari, dove invece c'√® tanto spazio anche sulle rive. Trattandosi di un fiume a carattere torrentizio la portata d'acqua diminuisce con il progredire della stagione fino ad arrivare in piena estate ad essere davvero scarsa. In pi√Ļ nei mesi caldi il Biferno, la cui qualit√† delle acque non √® proprio eccezionale, soffre di una certa eutrofizzazione. Le trote in ogni caso non sembrano risentirne. Un'altra caratteristica del fiume √® quella di avere l'acqua sempre leggermente velata. Nel tratto basso, a valle del lago di Liscione o di Guardialfiera, scorre in un letto di ciottoli e sabbia formando buche e correnti con una discreta vegetazione di sponda. Con lo spinning si insidiano principalmente cavedani, trote fario e iridee. Ottima meta per la pesca alla passata di cavedani e grossi barbi. In alternativa rende molto la pesca a fondo delle anguille esercitata la sera o nei periodi di piena del fiume.

Pesci presenti : cavedani, trote fario e iridee. Per chi non pratica lo spinning barbi ed anguille.

Permessi : Licenza di pesca.

 

Dati Anteprima.net