logo e-dicol@

Il "Ghiottone Viaggiatore" si e' stato spostato al seguente indirizzo www.michelemarziani.org
Si prega gentilmente di aggiornare i bookmark. Grazie

Pensieri sul vino

Lacrima di Morro d'Alba Rubico 2002 Marotti Campi

Ci sono andato a parlare di libri nella tenuta dei conti Giovanni e Francesca Marotti Campi. Lei, la contessa Francesca, e' appassionata di letteratura. Io faccio parte di un gruppo di amici avvezzi alla chiacchiera che ogni mercoledi' sera passa il tempo a ciarlare di libri e scrittori. Ogni tanto ci chiedono di farlo in trasferta e devo dire che trasferiti in quel di Morro d'Alba, in provincia di Ancona, ci siamo stati proprio bene. I miei amici, beati loro, ci sono pure tornati. Ci sono andato per i libri e ho incontrato dei signori vini, anzi un signor vino. Gia', tra i meriti dei conti Marotti Campi c'e' quello di fare il vino e di farlo buono. Le loro bottiglie migliori sono figlie del vitigno autoctono Lacrima di Morro d'Alba, sconosciuto alla quasi totalita' degli appassionati di Bacco. Il Lacrima da' vini rossi di grandi profumi, gioviali, scortesi (si', poco cortesi), con una vena tannica particolare, tipicissima. Dalle cantine Marotti di Campi escono diverse etichette, anche affinate in barrique, ma la Lacrima di Morro d'Alba "normale", quella base, quella che si chiama Rubico e' una sinfonia di violette al naso e in bocca una carezza vellutata e fresca, freschissima, inaspettata. E' un vino da scoprire, riscoprire, ristappare... Una vera leccornia senza tante pretese a 4,5 euro se si compra dalla contessa, immagino un po' di piu' in enoteca.

Home page Pensieri sul vino Taccuino dei Sapori Ricette Luoghi del Cibo
Appunti di Viaggio Indirizzi Golosi Torna ad E-dicol@

© Anteprima.net
Dati Anteprima.net