Editoriale

Stagione al via, Grosseto favorito

31 marzo 2005 ľ Siamo alle porte della nuova stagione. La prossima settimana le squadre di A1 si affrontano nei primi incontri ufficiali. Si gioca la Coppa Italia la cui formula non e' impeccabile ma e' sempre meglio di quel che succedeva fino all'anno scorso quando la competizione era solo virtuale. Le societa' hanno quasi interamente completato i roster: si puo' tentare qualche analisi sulle candidate al titolo. Con l'avvertenza che scrivere a bocce ferme, avendo visto all'opera pochi giocatori, lascia il tutto nel campo della teoria.

Cominciamo col dire che imporsi in gara 1 sara' una autentica battaglia per tutti, visto che in molti hanno previsto di usare due lanciatori stranieri, uno come partente e l'altro di rilievo. A Grosseto han fatto le cose in grande ed hanno aggiunto al Navarro ammirato l'anno scorso il forte Jesus Pena proveniente dal Nettuno. I due formano un ticket di lanciatori dalla potenzialita' impressionante. A rinforzare la gia' ottima pattuglia di lanciatori anche Marc Cerbone dal Bologna. A questi si aggiungono i riconfermati Rafael Ozuna e Jhonny Carvajal con l'aggiunta dell'interno venezuelano Richard Paz. Un oriundo e' atteso per completare il campo esterno gia' presidiato da Ermini e De Franceschi. Non c'e' dubbio che Grosseto ha le carte in regola per riconfermarsi.

Bologna ha confermato Jesus Matos come lanciatore partente di gara 1 e dovrebbe affidarsi a Cretis e Bazzarini (o Betto) per le altre due partite. Carlos Richetti, Christian Ghesini e Todd Incantalupo saranno i nuovi rilievi. Tagliati Antigua e Solano accasatisi a Rimini, sono arrivati il ricevitore Kelly Ramos e l'interbase Jorge Nunez, ambedue dominicani. Soprattutto su quest'ultimo c'e' chi spende gia' buone parole facendolo superiore allo stesso Solano. Vedremo. Oltre a Nunez e Ramos, sul diamante interno vanno Pantaleoni, Dallospedale e Liverziani. Frignani, Rigoli e il neoacquiasto Wady Almonte dovrebbero essere gli esterni titolari.

Alvaro Montes, Michele Toriaco (partenti) e l'oriundo Stephen Brown (partente/rilievo) sono i nomi nuovi del monte di Parma. A riceverli ci sara', oltre ad Illuminati, Rene' Pinto dai Leones de Caracas. Ottimo l'acquisto di William Canate dal Modena, uno dei migliori giocatori che il campionato italiano abbia messo in mostra negli ultimi anni e che si fara' rispettare sia in battuta che in difesa all'esterno centro. Come "jardineros" dovrebbero fargli compagnia Squarcia e il giovane prospetto De Simoni. Zileri, La Fera, Urquiola e lo stesso Illuminati difenderanno il diamante interno.

Nettuno, quarta l'anno scorso, e' stata a lungo ferma sul mercato. Poi ha aggiunto ai due esterni cubani Ortega e Colina il lanciatore Benji Sampson, il terza base Cole Liniak e il ricevitore Manuel Gasparri dal Grosseto (via Rho). E' tornato anche Carlos Tomassi per dare peso al settore rilievi del monte laziale. Diego Ricci e l'oriundo Billisi saranno gli altri due partenti. A Schiavetti e Imperiali il compito di rendere impenetrabile la cerniera difensiva.

Il mercato del Rimini e' stato molto lineare. Gli 89 errori difensivi dell'anno scorso compiuti quasi esclusivamente dagli interni avevano vanificato le buone prove del monte di lancio. Per cui, via tutti e dentro un diamante interno completamente nuovo con Antigua, Garšia Bellizzi, Solano, Taddonio (Dall'Olio) e l'americano Thomas Hage da Camden River. Ai due riminesi Crociati e Chiarini si unisce Balgera in prestito dal Parma per coprire il diamante eseterno. Piu' avanti nella stagione dovrebbe tornare James Buccheri. Qualche apparente buco sul monte dove il colombiano Dorian Castro e il dominicano Franšisco Trejo saranno partente e rilievo in gara 1. A Sandy Patrone dovrebbe essere affidata gara 2 e a uno fra Del Bianco e Cabalisti gara 3. De Sanctis e Bartolucci saranno i rilievi. Il monte se non sara' in qualche modo integrato, potrebbe essere un po' corto per una pretendente al titolo.

Il San Marino ha fatto una importante campagna acquisti. In gara 1 ritrova Ivan Montane', gia' coi Titani due stagioni or sono. Il portoricano aveva lasciato un'ottima impressione nel 2003. Gli altri due partenti dovrebbero essere Luca Martignoni e Danny Newman (dal Parma) oppure Massimo Casseri. In attesa dell'arrivo di Bill Horn. Andrea Bianchi, Alessandro Maestri, giovane nazionale dalla palla velocissima e i due oriundi Nyari e Mangieri (altro cannoniere) saranno i rilievi. Diamante interno affidato a David Sheldon (dal Bologna), Jesus Azuaije, Gigi Bissa e Dean Rovinelli con Vince Parisi, di nuovo in prestito dal Parma, a ricevere. Gli esterni titolari dovrebbero essere Ettore Finetti, il giovane dominicano Carlos Mendoza (visto in amichevole, ha destato ottime impressioni) e l'esperto Davide "Big" Colicchio. A fare da dh Luis Raven, gigantesco bomber della Liga venezuelana con le Aguilas del Zulia. Sulla carta, San Marino e' da primi quattro posti.

 

Flavio Semprini

Inizio Indice Editoriale

Indietro

 

Dati Anteprima.net